treccia-di-grana-1
Eccomi qua, a fare i conti con la fine delle festività e con tutto quello che si è accumulato in frigo e in dispensa a seguito dei pranzi e delle cene di questo periodo. Da smaltire nel brevissimo periodo.

Vogliamo parlare dei panettoni ancora incartati che padroneggiano sotto l’albero ancora da smontare??? No, meglio di no…passiamo oltre…

Andiamo al frigo. Il mio scrigno. E zaccccc ecco che appaino magicamente mille croste di formaggio. Si perché la crosta è una di quelle cose che non sopporto, rischio sempre (e spesso capita) di grattarmi le dita quando arrivo troppo vicino alla crosta del parmigiano, quindi per non buttare via niente, le lascio li in attesa di un utilizzo. 
Di solito le porto alla nonna che trova sempre cosa farci, ma quando le ho viste lì l’ho presa come sfida personale e le ho fatte mie. Ho chiamato la nonna e mi sono fatta dare la ricetta della “Panina”, noi in casa la chiamiamo così, è il pane preferito di mio fratello, quello che lei fa sempre per ogni ricorrenza, e puntualmente usa le croste di parmigiano che le dono io carinamente.

Premetto, se avete delle croste non buttatele ma usatele per fare questa Treccia di Grana deliziosa.
Nella ricetta ho scritto 300 gr di Grana perché, se non siete matti come me e non conservate i rimasugli, considerate che ne servono 300 netti, quindi di formaggio già grattugiato. Se invece avete gli avanzi, mettete le croste in una ciotola piena di acqua e tenetele in ammolo per una notte. Il mattino seguente grattatele, eliminando la parte non commestibile, e vedrete che saranno morbide e facili da grattare. Della serie “non si butta via niente”!

Questa Treccia la dedico a Elisabetta del blog Cakes and Co. che questo mese ospita una raccolta bellissima di lievitati dolci e salati che si chiama PANISSIMO#47.
Se volete partecipare vi rimando al suo blog per leggere tutte le regole da seguire…ora però vi lascio la mia Treccia di Grana!!!

LA NOSTRA SPESA:

Per 2 Trecce da 500 gr
300 gr Farina 0
300 gr Farina Integrale
300 gr Grana
10 gr Lievito di Birra
250 ml Acqua tiepida
1 Uovo
1 Tuorlo
80 ml Olio EVO
5 gr Sale

PREPARIAMO:

1) Versare le farine nella ciotola della planetaria, aggiungere il lievito sciolto nell’acqua e impastare con il gancio a velocità 1.

2) Aggiungere il grana grattugiato, l’uovo e l’olio continuando a velocità 1. Per ultimo unire il sale, lasciando la planetaria a velocità 1 per 5 minuti.

3) Versare l’impasto su una spianatoia leggermente infarinata, dividere in due parti e formare due panetti, coprire con un canovaccio pulito e lasciar lievitare per 1 ora.

4) Trascorsa l’ora di lievitazione, infarinare il piano di lavoro, prendere un panetto e dividerlo in tre parti uguali. Formare 3 cilindri lunghi circa 30 cm, far combaciare 3 estremità e formare una treccia, sigillando bene anche le altre estremità. (Per sigillare la treccia aiutatevi con un filo di olio). Ripetere questo passaggio con il secondo panetto.

5) Adagiare le trecce in due teglie coperte da carta forno, lasciarle lievitare per circa 2 ore in forno spento con luce accesa.

6) Accendere il forno a 180°C. Spennellare le trecce con il tuorlo sbattuto e infornare per 35 minuti. (Io le ho cotte separatamente. Se si dovessero colorare troppo coprirle con un foglio di carta forno).

treccia-di-grana-2treccia-di-grana-3treccia-di-grana-4treccia-di-grana-5treccia-di-grana-6

Con questa ricetta partecipo a Panissimo#47, la raccolta di lievitati dolci e salati ideata da Sandra di Sono io, Sandra,  e Barbara, di Bread & Companatico, questo mese ospitata da  Cakes and Co.

panissimo-2017-corretto-543x543

Annunci

7 pensieri su “Treccia di Grana

  1. Chiara che spettacolo!! Mi piacciono moltissimo le tue trecce. Io di solito le croste le taglio con il coltello, a filo, e le metto nel minestrone o nelle minestre per insaporire. Anche perchè io non lo grattuggio il formaggio, lo lascio fare al mio fedele bimby. Però magari la prossima volta, lascio un pochino più di formaggio attaccato e uso il tuo sistema. Tanto nella treccia non è certo sprecato. Bravissima e grazie per averlo portato a Panissimo

    Liked by 1 persona

    1. Ciao Terry!!! Magari avessi un bimby per grattugiare il formaggio…la prossima volta le provo nel minestrone…devono essere buonissime!! Grazie per l’idea…felice che ti piacciano le mie trecce!!! Buona serata!!

      Mi piace

  2. Ma che cosa bellissima, nessuno mai mi aveva dedicato una treccia e per giunta così golosa! Io che preparo tantissimi dolci in realtà vado matta per il salato e questa treccia con il grana… non mi ci far pensare, solo ad immaginarmi il profumo ho l’acquolina in bocca.
    Io le bucce del grana, da buona terrona, le metto nella pasta e fagioli, ma ti dirò prossimamente vedo di accumularne un po’ e di preparare questa treccia seguendo le tue indicazioni per scartare la parte più dura.
    Grazie e buona serata!
    Un abbraccio

    Liked by 1 persona

    1. Visto c’è sempre una prima volta!!😃😃😃 sono proprio contenta che ti sia piaciuta l’idea…anche la tua per la pasta e fagioli non è per niente male…la farò una di queste sere!!! Un abbraccio grande!!

      Mi piace

    1. 😂😂😂😂😂si sono le prime foto…ehhh magari!! Ancora sai le capriole che devo fare per fare foto semi decenti?!?! A volte penso che i vicini mi prendano per matta…fortuna vuole che sto all’ultimo piano e non mi vede tanta gente!!😂😂😂😂😂😂

      Liked by 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...